www.asdletorri.com


Vai ai contenuti

Archivio news 2011/12

News

Lotteria Memorial "Morici-Masè-Bruschi": ecco i biglietti vincenti [25/06/12]
1° PREMIO vacanza in montagna per due persone N.RO 191 RITIRATO
2° PREMIO tv color 42 pollici N.RO 1596
3° PREMIO tablet N.RO 3253
4° PREMIO skateboard N.RO 2507 RITIRATO
5° PREMIO cellulare Nokia N.RO 38
6° PREMIO Noleggio monovolume 7 posti N.RO 2653
7° PREMIO Fotocamera Sony N.RO 34
8° PREMIO Prosciutto N.RO 3193
9° PREMIO Risiko Challenge N.RO 1296
10° PREMIO computer educativo Trilingue "Fiat" N.RO 798
11° PREMIO Cambio olio e filtro (officina Donzell) N.RO 757
12° PREMIO Jolly Casseruola cm.34 N.RO 1888 RITIRATO
13° PREMIO Elettric Keyboard N.RO 1479
14° PREMIO Bicchieri con Decanter N.RO 592
15° PREMIO Cofanetto portabottiglie e accessori N.RO 1437
16° PREMIO Phon e ferro da stiro da viaggio N.RO 2613
17° PREMIO Set coltelli formaggio con cofanetto N.RO 2945
18° PREMIO Casseruola "Zucchilla" N.RO 2721
19° PREMIO Set barbecue con cofanetto N.RO 120
20° PREMIO Piatto portata ovale in ceramica N.RO 2754
21° PREMIO Bilancia pesapersone elettronica N.RO 1562
22° PREMIO n.ro 2 cornici in silver plated N.RO 1300
23° PREMIO Momenti di caffè' Bialetti N.RO 1868
24° PREMIO Arricciacapelli N.RO 620
25° PREMIO Set barattoli in ceramica N.RO 582
26° PREMIO Scacchiera in legno N.RO 1495
27° PREMIO Scarpe da calcio N.RO 1313
I premi potranno essere ritirati (entro 30 giorni dall'estrazione) presso il campo sprtivo di Castelplanio contattando preventivamente Federica (cell. 331 3720399) oppure Sauro (cell. 347 1367558).


Lotteria Memorial "Morici-Masè-Bruschi": sabato 23 giugno l'estrazione dei biglietti vincenti [20/06/12]

SABATO 23 GIUGNO alle ore 22:00 presso il campo sportivo di Castelplanio avverrà l'estrazione dei biglietti vincenti della lotteria dei tornei A.S.D. Le Torri Castelplanio. I numeri fortunati verranno estratti proprio in concomitanza con le finali dei Memorial "Morici-Masè-Bruschi". Qui di seguito sono elencati i 27 premi in palio:
1° PREMIO - VACANZA IN MONTAGNA per due persone. Soggiorno di una settimana presso l'albergo "La Betulla" di Mezzana-Marilleva in Val di Sole (Trentino Alto-Adige)
2° PREMIO - TV Color 42 pollici
3° PREMIO - Tablet
4° Skateboard, 5° Cellulare Nokia, 6° Noleggio Monovolume 7 posti per week-end, 7° Fotocamera Sony, 8° Prosciutto, 9° Risiko Challenge, 10° Computer educativo Trilingue Fiat, 11° Cambio olio e filtro, 12° Jolly Casseruola cm 34, 13° Elettric keyboard, 14° Bicchieri con decanter, 15° Cofanetto portabottiglia con accessori, 16° Phon e ferro da stiro da viaggio, 17° Set coltelli formaggio con cofanetto, 18° Casseruola "Zucchilla", 19° Set per barbecue con cofanetto, 20° Piatto portata ovale in ceramica, 21° Bilancia pesapersone elettronica, 22° n.2 cornici in silver plated, 23° Momenti di caffè Bialetti, 24° Arricciacapelli, 25° Set barattoli in ceramica, 26° Scacchiera in legno, 27° Scarpe da calcio.

I biglietti estratti verranno pubblicati il giorno successivo l'estrazione sui quotidiani locali e per 30 giorni sul sito www.asdletorri.com. I premi potranno essere ritirati (entro 30 giorni dall'estrazione) presso il campo sprtivo di Castelplanio contattando preventivamente Federica (cell. 331 3720399) oppure Sauro (cell. 347 1367558).


I CAMPIONI SIAMO NOI!!!
Sampaolese - Le Torri Castelplanio 1-3
[05/05/12]

SAMPAOLESE: Costarelli, Piersanti, (46' Cotichella), Pirani, Michelangeletti (62' Marchegiani), Ceci O. (28' Alesi), Ceci A., Radicioni, Bucci, Grilli, Ceci M., Federici. All. Marchegiani L.
LE TORRI CASTELPLANIO: Fenucci, Sassaroli, Priori, (64' Gennaretti), Bardi, Galuppa, Collesi, Obayuwana (86' Mariani), Bevilacqua, Casturà, Pierleoni, Corinaldesi (81' Paolucci). All. Luchetta.

ARBITRO: Valentini di Pesaro.
RETI: 27' Corinaldesi, 51' Obayuwana, 65' Casturà, 76' Grilli.

SAN PAOLO DI JESI - Il sogno si è trasformato in realtà: Le Torri Castelplanio espugnano il comunale di San Paolo e conquistano il campionato di Seconda categoria girone D. Con il 3 a 1 sulla Sampaolese, Le Torri mettono la parola fine su un campionato in bilico fino all'ultimo, che ha avuto come protagoniste per la vittoria finale tre squadre: Le Torri, Monsano e Collemarino. Una prima parte di stagione che ha visto al comando il Collemarino, che ha poi ceduto lo scettro a Le Torri in testa sino a poche giornate dal termine, quando il Collemarino si è ripreso la vetta. I ragazzi di mister Luchetta, alla penultima giornata, hanno effettuato il controsorpasso sulla rivale aggiudicandosi lo scontro diretto e mantenendo la testa della classifica con il successo finale di San Paolo di Jesi.
La cronaca: dopo una fase iniziale di studio la prima occasione è per i locali al 10' con Bucci che da buona posizione si vede respingere il tiro dall'attento Fenucci. Al 27' la rete che fa esultare i sostenitori castelplanesi: punizione dai 20 metri di Corinaldesi con parabola magistrale che supera la barriera e s'infila alle spalle di Costarelli. Nella ripresa forcing iniziale della Sampaolese che toglie un difensore e inserisce un attaccante per infoltire il reparto avanzato, ma sono Le Torri a colpire di nuovo al 51' con Obayuwana che dai 35 metri lascia partire un gran sinistro che sorprende Costarelli e s'insacca alla sua destra. I ragazzi di Luchetta non si accontentano del doppio vantaggio e al 65' bomber Casturà fa tris appoggiando in rete da due passi dopo l'azione personale sulla sinistra di Obayuwana. La Sampaolese non ci sta e al 76' accorcia le distanze con Grilli che su punizione dal limite infila la palla all'incrocio dei pali. I locali provano a riaprire la partita, ma i bianco-rosso-blù fanno buona guardia e al fischio finale del signor Valentini di Pesaro si accende la festa sugli spalti e in campo: Le Torri Castelplanio conquistano il campionato di Seconda categoria e dopo tre anni torneranno a disputare il campionato di Prima categoria.
Una vittoria di un grande gruppo guidato alla perfezione da mister Rudy Luchetta e sostenuto da una società sempre vicina ai suoi ragazzi. Una squadra che a suon di prestazioni è riuscita a far tornare a Castelplanio la passione per questi ragazzi, ed in questo senso un grande GRAZIE va al pubblico di Castelplanio che spesso e volentieri è stato il dodicesimo uomo in campo per Le Torri, in particolare nel match decisivo con il Collemarino e nella partita finale, che ha visto il comunale di San Paolo invaso da oltre trecento sostenitori bianco-rosso-blù... grazie ad ognuno di voi!!!


Le Torri Castelplanio - Collemarino 2-1
[28/04/12]

LE TORRI CASTELPLANIO: Fenucci, Sassaroli (65' Ferretti), Priori, Bardi, Galuppa, Collesi, Obayuwana (60' Paolucci), Bevilacqua, Casturà, Pierleoni, Corinaldesi (88' Capitani). All. Luchetta.
COLEMARINO: Selimaj, Amico, Burattini D., Galli, Burattini A., Turbanti, Acampora (60' Tuzi), Saracini (62' Pesaresi), Pavoni, Gregori, Maiorano. All. Marinelli.
Arbitro: Cascone di Pesaro.
RETI: 5' Collesi, 43' Casturà, 50' Maiorano.

CASTELPLANIO - Grande cornice di pubblico per la partita più attesa del girone D della seconda categoria, di fronte la capolista Collemarino '98 che nelle ultime due gare aveva strappato il primato proprio a Le Torri Castelplanio che gli è stata davanti da circa metà del girone di andata.
Il Collemarino ‘98 scende in campo senza l’attaccante Ruscitto bloccato da una squalifica, Le Torri piangono l’assenza di Gennaretti e Costantini fuori per infortuni, Mariani febbricitante presente soltanto per incitare i compagni e Capitani bloccato da una contrattura recupera per miracolo ma non può partire tra i titolari.
Dalla buona prova di mercoledi contro la Cameratese, il mister Luchetta prende ottimi spunti e conferma in toto la stessa formazione sostituendo il centrale Capitani con il jolly Bardi capace di ricoprire indifferentemente più ruoli.
Partono subito all’attacco i castelplanesi, già al 2° minuto prima palla importante, Casturà vola sulla destra e semina avversari crossa basso per Obayuwana che invece di tirare fa una finta ma Corinaldesi è troppo lontano e l’azione sfuma. Dopo neanche 2 minuti Collesi per Corinaldesi ma il suo tiro viene rimpallato al limite dell’area. Al 5° i locali passano in vantaggio, Pieleoni a centrocampo suggerisce per Collesi che fa 2 metri e dal limite fa partire un fendente che centra il sette, Selimaj si distende in un tuffo disperato ma nonostante l’altezza non può arrivarci, è 1 a 0, la partiva che aveva un solo risultato utile per il Castelplanio non poteva cominciare meglio. Il Collemarino non ci sta e le 3 punte schierate dal bravo Marinelli cominciano ad impensierire la difesa locale. Al 10° punizione dal limite tira Palloni ma la palla viene respinta dalla barriera, il più lesto a leggere la situazione è Acampora che di destro sfiora il palo alla sinistra di Fenucci.
Dopo appena 3 minuti altra palla goal per il Collemarino, scende sulla destra Acampora arriva al fondo e mette dentro un invitante pallone che Gregori spedisce fuori. Le Torri non stanno a guardare su corner pennellato da Corinaldesi, Obayuwana stacca su tutti a centro area da posizione favorevolissima ma non trova la palla. Al 22° Maiorano scende sulla sinistra ed arrivato sul fondo mette al centro dove Pavoni sempre pericolosissimo stacca e riesce a girare a rete ma è ben contrastato dall’attento Galuppa ed il tiro che ne esce è debole e facile preda di Fenucci. Nell’azione seguente è ancora Acampora che da destra mette raso terra per Pavoni che fa sponda per il centrocampista Gregori che di destro tira alto.
Al 30° iI Collemarino preme, dalla sinistra sulla tre quarti Burattini crossa lungo a tagliare fuori tutta la difesa verso il secondo palo, Fenucci non esce, attaccano la palla Pavoni e Maiorano e sembra che la frittata sia compiuta, quando dal niente si materializza Sassaroli che s’incunea tra i 2 ed in mezza rovesciata fa carambolare la palla su Maiorano e di lì sul fondo. Dalla panchina si soffre terribilmente e si grida alla maggior attenzione.
Le Torri si riprendono, Corinaldesi ruba palla a centrocampo e lancia Casturà che semina avversari e crossa al centro per Obayuwana che in mischia non riesce a correggere in porta. Al 40° appena fuori area Obayuwana lavora una bella palla poi viene atterrato, della conseguente punizione s’incarica il solito Pierleoni, la palla sale sulla barriera e poi scende verso la porta, la forza è quella giusta, la parabola anche, ma è appena alta Selimaj e compagni possono respirare…Si comincia a far sentire il caldo e le squadre sono stanche ci sono voragini in mezzo al campo. Scampato il pericolo la palla è nuovo sulla metà campo locale una triangolazione porta al tiro Burattini e la palla sibila sopra la traversa con Fenucci che l’accompagna con lo sguardo. Rimessa locale ma la palla è preda dei centrocampisti ospiti che attaccano in massa comprimendo i locali entro la propria metà campo, anche Casturà è costretto a ripiegare a dare una mano ai difensori e che mano… ruba palla al limite dell’area e con un coast to coast arriva dentro l’area avversaria e sull’uscita di Selimas tenta di beffarlo con un tiro di punta sul secondo palo sarebbe stato un goal d’antologia purtroppo angola troppo e la palla sfila innocua oltre il secondo palo.
Ma il coriaceo attaccante locale non demorde al 43° riceve palla da Corinaldesi sembra impossibile da raggiungere, già preda dei 2 difensori locali ma lotta come un leone, scosta uno semina l’altro ed è solo davanti a Selimaj, tutto lo stadio è in piedi... stavolta Giacomo non fallisce e mette una seria ipoteca sul risultato finale.
I tifosi sono in delirio ma la partita non è finita. L’ultima palla del primo tempo ce l’ha Acampora che dal limite dopo una corta respinta dei difensori locali spara in porta ma la mira è sbagliata, si va finalmente negli spogliatoi.
I giocatori sono stravolti consapevoli della posta in gioco, sui loro volti il segno della fatica, ma i loro occhi brillano di goia. Si recuperano un po’ di energie e ci si butta nell’arena per il secondo round.
Il Collemarino da grande squadra qual’è sa che se il risultato si dovesse confermare, alla fine della gara sarebbero fuori dai giochi e tenta il tutto per tutto. Pressione alta, spesso si trovano ad attaccare con 4 giocatori creando apprensione alla difesa locale. Al 5° su lungo rinvio del portiere Selimaj mettono in pratica quello che hanno cercato di fare per tutto il primo tempo. Stacca sulla palla Galuppa in anticipo su Pavoni che con mestiere (forse un po’ troppo) lo sposta di quello basta per non fargliela prendere, la palla continua la sua corsa verso Fenucci ma il più lesto di tutti è Maiorano abituato a questi movimenti che anticipa tutti e si presenta solo davanti al portiere locale che lo fa secco con un diagonale imparabile. La supremazia territoriale del Collemarino si fa pesante ed i locali agiscono di rimessa. Nonostante la pressione i ragazzi di Luchetta sono molto concentrati, arretrano di qualche metro, il Chelsea insegna e Fenucci si annoia per tutto il resto della gara. Ad un esausto Obayuwana subentra Paolucci e Corinaldesi va a fare la punta ed è proprio dal sinistro magico di Paolucci che nasce l’azione più importante del II tempo, serve Casturà al centro che di prima intenzione gira sulla corsa di Corinaldesi, il giovane attaccante prende tutti in contropiede e entra in area ma complice la stanchezza invece che fare un altro metro spara di sinistro chiudendo gli occhi e la palla sorvola la traversa.
Sassaroli ha i crampi la sostituzione è obbligatoria, subentra Ferretti che arrivato a Gennaio ha avuto poco spazio per mettersi in luce ma quando richiesto si è fatto trovare sempre pronto.
Si susseguono gran lanci dentro l’area dove lo spazio è limitato e Galuppa è un gigante, è proprio lui al 75° a togliere dalla testa di Pavoni il possibile 2 a 2. E’ ancora Corinaldesi a costruirsi la palla buona al 85° che si libera bene sulla destra ma il suo tiro è strozzato, è segno che non ne pu? più. Gli subentra Capitani che se anche non al meglio della sua condizione fisica cerca di dare con la sua fisicità un po’ di sostegno a centrocampo, ormai mancano solo una manciata di minuti.
Minuti che scorrono senza problemi, il Collemarino non ne ha più e Le Torri Castelplanio non faticano più di tanto a gestire la palla, trascinati dal loro capitano Bevilacqua, gran combattente che mette a disposizione della squadra tutta la sua esperienza, allo scadere va a difendere una palla sullo spigolo più lontano del campo lasciando trascorrere secondi preziosi come prezioso è stato il suo apporto in tutto l’arco del campionato.
Al 95° il triplice fischio dell’arbitro Cascone sancisce la fine dell’incontro che riporta Le Torri Castelplanio al comando della classifica ma non sminuisce la prestazione del Collemarino squadra solida, quadrata, tenace e soprattutto corretta.
A Castelplanio erano anni che non si viveva una giornata così intensa, tutti i tifosi ve ne sono grati.
Forza Ragazzi..
ora siete sul rettilineo d’arrivo, in prospettiva l’ultimo ostacolo per passare alla storia si chiama Sampaolese, una situazione dove gli altri non possono incidere dipende tutti da voi. Sinora siete stati più forti di ogni sventura e la posizione di classifica ve la siete meritata tutta, con forza, tenacia, costanza, determinazione e spirito di sacrificio, non vi aspettate regali ma tutto quello che conquisterete sarà vostro, per sempre.

M.C.


Le Torri Castelplanio - Leonessa Montoro 0-0
[21/04/12]

LE TORRI CASTELPLANIO: Fenucci, Bardi, Priori, Gennaretti (80' Balducci), Galuppa, Mariani (53' Obayuwana), Collesi, Bevilacqua, Casturà, Pierleoni, Corinaldesi (60' Paolucci). All. Luchetta.
LEONESSA MONTORO: Barbini, Pizzichini, Picchio (73' Faderin), Battistoni, Filipponi, Cingolani, Baleani, Costarelli, Pierucci (43' Capitani), Catellano, Recanatesi (62' Beccerica). All. Moschini.
Arbitro: Breci di Pesaro.

CASTELPLANIO - Al termine degli attesissimi 90' tutto come prima infatti dai 2 scontri al vertice sono usciti 2 pareggi che lasciano la classifica invariata tenendo tutti con il fiato sospeso fino alla fine.
La partita: parte bene Le Torri Castelplanio mettendo sotto la Leonessa che deve subito difendersi. Già al 4° grandissima occasione Priori in profondità per Casturà che si beve il suo diretto avversario e da posizione un po’ defilata si trova solo davanti a Barbini che comunque con la sua mole gli chiude lo specchio della porta e Giacomo non fa altro che centrarlo in pieno guadagnando soltanto un corner per la sua squadra. Al 10° Bevilacqua riceve palla da Corinaldesi che si era bene inserito sulla sinistra e dal limite dell’area lascia partire un bolide sul quale il portiere mette una pezza ma non trattiene, si avventa come un falco Casturà e mette la palla in rete, per l’arbitro è fuorigioco (decisione molto discutibile) e si riparte dallo 0 a 0. Al 12° punizione dal limite, Mariani tocca a Pierleoni che spara forte in porta una deviazione dell’ultimo uomo della barriera spiazza Barbini ma la palla sorvola di un niente la traversa. Al 15° si fa vivo il Leonessa Montoro che da punizione laterale Baleani serve in mezzo all’area un bel pallone a Pierucci che di testa anticipa tutti ma il suo tiro va abbondantemente fuori. Al 25° Bardi viene atterrato al limite dell’area s’incarica del tiro lo specialista Pierleoni che con un preciso pallonetto tenta di beffare Barbini che invece è bravo a non lasciarsi sorprendere e con un tuffo plastico devia in corner. Al 28° Casturà riceve palla direttamente dal portiere, i due centrali difensivi si addormentano e l’attaccante quasi sorpreso si trova la palla buona tra i piedi, tenta un stop perde una frazione di secondo che gli è fatale, Picchio arriva come un treno e libera l’area. 2 minuti più tardi è Pierleoni che da destra mette Casturà davanti a Barbini, stavolta nello scatto l’attaccante corre più della palla e Cingolani riesce a recuperare la posizione e contrastarlo efficacemente nel tiro. Al 34° giro palla da sinistra a destra porta Priori al tiro ma l’esterno alza troppo la mira. Al 44° contropiede micidiale del Leonessa che su azione di rimessa porta due attaccanti contro 2 difensori locali e Gennaretti nell’intento di anticipare Pierucci lo stende, giusta l’ammonizione purtroppo il giovane attaccante ha dovuto lasciare il terreno di gioco per il colpo subito. Il riposo arriva con un pizzico di amarezza dopo le tante occasioni avute, si è ancora sullo 0-0 e il ritmo impresso alla gara non si potrà tenere per tutto l’incontro, dall’altra parte una squadra tanto giovane che non molla un centimetro e lotta su ogni pallone che fa dell’ostruzionismo una delle armi della gara.
Si ritorna a giocare e la musica non cambia, Casturà lanciato da Pierleoni dal limite alza troppo la mira. Al 66° si fa vivo il Montoro con Castellano che dal limite riprende un corta respinta di Galuppa e prontamente gira in porta ma il tiro è alto. Entrano in Campo Obayuwana e Paolucci e la pressione è pressoché costante. Al 72° punizione dal limite che Paolucci magistralmente pennella verso la porta, Barbini, non da meno, passa da palo a palo in una frazione di secondo e devia spettacolarmente in corner. Al 75° affondo di Casturà sulla destra semina un paio di avversari a va al tiro ma è a lato di un soffio. Al 82° è ancora lui il protagonista, stavolta parte da sinistra si accentra e tira di destro complice un’irregolarità del terreno la palla va lontanissima dalla porta. Al 83° si rivede il Montoro con Capitani che da sinistra s’inventa un tiro cross che va dritto all’incrocio Fenucci recupera la posizione e con balzo all’indietro mette sopra la traversa. Negli ultimi 5' si susseguono una serie di mischie in area dove i giocatori locali prima Galuppa, poi Obayuwana non riescono a trovare il tap-in vincente. Al 90° l’ultimo sussulto, su corto rinvio della difesa ospite, Bevilacqua di testa tenta il pallonetto da fuori area, tutti con il fiato sospeso seguono la palla che scende dritta verso la porta, c’è già chi esulta ma la palla si ferma sulla rete appena oltre la traversa.
Una giornata sfortunata dove i ragazzi hanno fanno di tutto per poter vincere la gara, ma la classifica è rimasta invariata quindi ci obbliga a crederci fino in fondo anche per tutti quei sostenitori che ogni sabato sono vicini alla squadra, continuiamo con questa determinazione dobbiamo ancora scrivere l’ultima pagina di questa fantastica storia.

M.C.


Le Torri Castelplanio campione d'inverno
[18/12/11]

Con la vittoria in extremis sulla Sampaolese i ragazzi di mister Luchetta chiudono il girone d'andata confermandosi in testa al girone D di seconda categoria (articolo tratto da www.tribunastadio.it).

Anche nell’ultima partita del girone d’andata Le Torri Castelplanio non deludono i propri sostenitori anch’oggi intervenuti numerosi ad incitarli fino all’ultimo secondo, guarda caso quello decisivo.
La prima occasione della partita è subito ospite, Galuppa in fase di giro palla, ritorna il pallone a Fenucci ma leggermente corto, Bucci che è a due passi capisce tutto e cerca di intervenire ma l’estremo difensore Castelplanese di piede lo anticipa di un soffio. Al 10° la risposta de Le Torri: fallo laterale, Paolucci serve Mariani in area che gli ritorna la palla, pronto cross di sinistro e Casturà in plastica girata di sinistro al volo sfiora il palo Costarelli ringrazia la buona sorte. Due minuti più tardi Pierleoni dalla destra con una grande falcata si avvicina alla porta avversaria saltando due avversari sullo slancio creandosi una buona opportunità ma il tiro che ne esce sfila a lato. AL 14° è Gennaretti che in una delle rate sortite offensive dal limite prova il tiro ma anche questa volta è fuori. Al 20° Bevilacqua serve in profondità Mariani che scatta a tempo ma l’esperto Ceci lo chiude appena in tempo. Dopo la sfuriata iniziale, il Sampaolo comincia ad organizzarsi ed è Bucci che suona la carica, parte da sinistra rientra con il destro salta 2 uomini ed è pronto per battere a rete ma il suo tiro viene contrastato da Collesi in perfetta diagonale difensiva.
Cinque minuti più tardi invenzione di Grilli sulla destra che serve l’accorrente Bucci in area che sbuca alle spalle di Galluppa e cerca di girare la palla sul palo lungo ma la tempestiva uscita di Fenucci gli nega il goal. La pressione della Sampaolese è pressoché costante, in contropiede al 32° Paolucci di destro, non è indubbiamente il suo piede migliore, gira in porta una palla servitagli da Casturà ma la parabola esce sul fondo. Al 34° punizione sulla sinistra per la Sampaolese, palla indietro appena fuori area, Ceci Andrea lascia partire una bordata che si stampa sulla traversa salvando Fenucci che nulla poteva fare, ma il goal è nell’aria. Azione fotocopia a quella precedente Bucci parte da destra si accentra e di destro stavolta non lascia scampo al portierone Castelplanese. I ragazzi di Rudy provano a reagire, punizione laterale di Paolucci che taglia tutta l’area va all’impatto Capitani che di piattone mette alto. Prima del riposo un altro sussulto, Collesi serve Casturà sullo stretto, l’attaccante si gira e prova il tiro a giro ma la palla esce di un niente. Si va negli spogliatoi con il risultato che premia la squadra che ha creato più occasioni. Nel secondo tempo la musica non cambia anzi è ancora Bucci incontenibile che di sinistro cerca l’angolo più lontano ma la palla esce sopra la traversa. Al 55° episodio contestato dai locali, Mariani dal limite sferra un tiro forte ma centrale, il portiere si oppone come può, la palla s’impenna. Come un falco Casturà che è nelle vicinanze s’imposta per il colpo di testa ma viene spintonato via di peso dal diretto avversario quando stava per incornare, l’arbitro tra le proteste generali sorvola e lascia continuare. Al 65° Collesi dal limite prova a sorprendere Costarelli ma il tiro gli viene deviato in angolo. Al 70° la svolta della partita in contropiede scende sulla sinistra Bucci elude il suo diretto avversario e crossa al centro dove tutti sono in recupero affannoso, per primo arriva sulla palla il nuovo entrato Bartoloni che in scivolata fallisce un goal clamoroso, sarebbe stato il due a zero che probabilmente avrebbe chiuso la partita, invece come spesso accade nel calcio, a goal mangiato corrisponde goal subito. Costantini appena entrato parte da sinistra si accentra e subisce fallo 5 metri fuori area. S’incarica del tiro Pierleoni che di destro mette la palla sotto il sette, un goal stupendo, da incorniciare e non è il primo. La squadra ora è a trazione anteriore. Intorno al 75° secondo corner consecutivo battuto da Bardi la palla colpita da Capitani di testa a 2 metri da Costarelli sembra imprendibile ma il portiere ospite con un gesto felino la rimette in corner. Così sempre in pressione si rischia qualcosa e proprio per interrompere un contropiede che poteva essere fatale, Bardi stende un giocatore a centrocampo, guadagnandosi lo spogliatoio anzitempo, per l’arbitro è rosso diretto, ma i ragazzi non si danno per vinti. Obayuwana difende bene una palla a centrocampo e serve Casturà sulla corsa, duello a grande velocità con il diretto avversario che alla fine gli devia la palla in corner. Al 83° Costantini prende palla a centrocampo e va verso la porta, affrontato da un difensore viene steso. La zolla è la stessa di prima, l’autore è sempre Pierleoni, l’angolo quello alla sinistra del portiere ma stavolta è il palo a negargli il bis. La partita ancora non è finita e proprio allo scadere Pierleoni disegna un bel traversone in area dove non arriva nessuno se non Collesi appostato sul secondo palo, stop di petto ed impostazione per il tiro, come un treno arriva Sow che con le mani spintona via il giocatore Castelplanese, fallo troppo evidente per non essere punito anche se era l’ultimo dei 5 minuti di recupero concessi dall’arbitro ( tra l’altro al 93° era stato fatto un altro cambio). Pierleoni prende il pallone tra le mani che all’improvviso pesa un tonnellata ma che con determinazione spedisce in fondo al sacco.
Scene di festa al comunale per la vittoria raggiunta nell’ultimissimo minuto e per la consapevolezza di essere per la prima volta campione d’inverno, nell’altra sponda molta amarezza per il risultato cosi conseguito ma soddisfazione per aver giocato alla pari con la capolista, un‘iniezione di fiducia per il proseguo.

Ora si chiudono i battenti per le festività Natalizie, l’appuntamento è fissato per sabato 7 gennaio sempre a Castelplanio avremo contro il Victoria Strada assetata di punti.

Rassegna stampa Le Torri Castelplanio
[03/11/11]
Ecco, qui di seguito, l'articolo del "Corriere Adriatico" del 26 ottobre 2011 su Giacomo Casturà, attaccante de Le Torri Castelplanio.




Festa di Fine Estate 2011

Al via mercoledì 17 agosto la 5^ edizione della festa dell'A.S.D. Le Torri Castelplanio. Sabato 20 presentazione della prima squadra e sfilata di moda.
Dal 17 al 21 agosto, presso il Parco Gandhi di Macine di Castelplanio, si terrà la 5^ Festa di Fine Estate, evento organizzato dall'Associazione Sportiva Dilettantistica Le Torri Castelplanio. Qui di seguito il programma completo delle cinque giornate:
MERCOLEDI' 17 AGOSTO
dalle 19:00 - Apertura stands gastronomici e giochi popolari
dalle 21:00 - Torneo di Briscola a coppie e musica con DJ
GIOVEDI' 18 AGOSTO
dalle 19:00 - Apertura stands gastronomici e giochi popolari
dalle 21:00 - Concerto "Rainbow" Elisa tribute band e musica con DJ
VENERDI' 19 AGOSTO
dalle 19:00 - Apertura stands gastronomici e giochi popolari
dalle 21:00 - Concerto "Skyline" e musica con DJ
SABATO 20 AGOSTO
dalle 17:30 - Apertura stands gastronomici e giochi popolari
dalle 17:30 - Raduno carro attrezzi e apetti
dalle 20:30 - Presentazione prima squadra A.S.D. Le Torri Castelplanio stagione 2011/2012
dalle 21:00 - Sfilata di moda
dalle 23:00 - Musica con Dj
DOMENICA 21 AGOSTO
dalle 17:30 - Apertura stands gastronomici e giochi popolari
dalle 17:30 - Sfilata amatoriale canina
dalle 19:30 - Ballo liscio con Barbara & C.
dalle 21:00 - Musica con DJ

Home Page | Società | Prima Squadra | Juniores | Settore Giovanile | Fotogallery | News | Links | ALE' TORRI | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu